martedì 29 dicembre 2009

Bucaneve Fior di latte

Riprendo le attivita` dopo un po` di tempo di assenza causa "motivi familiari" con un bellissimo fiore invernale "il bucaneve".
Il Galanthus della famiglia della Amaryllidaceae, e`una piccola bulbosa di cui si conoscono almeno dodici varieta` provenienti da regioni molto diverse tra loro: Europa, Asia Minore e Caucaso o anche isole greche e Turchia. Queste origini veramente lontane tra loro pero` non hanno dato una differenziazione notevole tra le piante tanto che anche i "galantofili" piu` affezionati hanno difficolta` a distinguerne. Le specie maggiormente conosciute sono il Galanthus elwesii, Sam Arnott, Brenda Troyle etc...
La diffusione, in passato della pianta comunque, e questo ne testimonia l`importanza per questo tipo, si avuta grazie alle formiche; sono loro infatti che raccolgono, trasportano e sotterrano i suoi semi nei sottoboschi umidi, soprattutto in Europa.
Per chi volesse saperne di piu`:
http://www.ingegnoli.it/
Fratelli Ingegnoli, via O. Salomone, 65 milano
http://www.raziel.it/
Vivaio Raziel specializzato in bulbose, Cittadella/Padova
Per acquisti on-line:
http://www.adhocplants.com/
http://www.plantsforshade.co.uk/
http://www.christiealpines.co.uk/
http://www.bethchttoshop.co.uk/


Gerda Ff Arnoldsen

lunedì 16 novembre 2009

Casette per Uccelli


Questo e` uno dei primisimi modelli arrivati della nuova collezione di Casette per Uccellini; fanno parte della serie Lusso della Linea "Best for Birds", e rappresentano solo un tipo di categoria di un ricco Range destinato alla protezione degli uccelli.
INFORMAZIONI GENERALI
Casetta per uccelli dalla forma e dai colori tipici olandesi; ogni modello e` realizzato in legno con porte, finestre e tettoia curate nei minimi dettagli. Nella parte posteriore o laterale a seconda del modello, e` posta una porticina apribile, per la manutenzione ed un gancio per poterla appendere. Tutte le casette sono fornite di un`ampia base per poter essere appoggiate anche su piedistallo. Colori base: giallo e blu.
Articolo specifico per la protezione degli uccelli in giardino
La casetta ha le seguenti dimensioni:
base quadrata: 17x17 cm
altezza fino linea di colmo del tetto: 30 cm
lato corpo/casa: 12x12 cm
lato linea del tetto: 13/14 cm
peso: 850/900 gr
Lo staff di Fastifloreali

domenica 15 novembre 2009

Cavoli, Broccoli, Aglio e Cenere

E` ancora il momento buono per piantare qualcosa, anzi piu` di qualcosa; dove il clima lo permette possiamo ancora seminare ceci, fave, ravanelli e piantare bulbi di aglio; inoltre possiamo scegliere tra tutte la varieta` di broccoli....ce ne sono veramente tante. In giardino invece possiamo interrare i bulbi, le erbe aromatiche e anche qualche pianta ad alto fusto.
Ricordiamo pero`, alla fine di cospargere la base delle nostre piante con della cenere....si,si,si, proprio la cenere del caminetto.
La cenere di legname infatti e` un ottimo fertilizzante, contiene molti sali minerali e soprattutto potassio; e` quindi eccellente per la maggior parte delle piante coltivate in giardino e nell`orto, tranne le acidofile. Un`altra caratteristica non trascurabile, e` quella di costituire un`ottima barriera contro lumache e limacce, quando non piove; sparsa invece sugli ortaggi come un velo, riesce anche ad essere un ottimo insetticida.
Maggiori informazioni a carattere "tecnico" le potete trovare su Wikipedia.
Gerda

venerdì 6 novembre 2009

Crisantemi

Puo` darsi perche` e` il loro periodo, puo` darsi perche`hanno delle splendide fioriture, ma ho proprio deciso di ampliare la categoria degli approfondimenti delle piante con "i Crisantemi"; dopo Salvie, Bulbi e Peperoncini, ho pensato che i Crisantemi potevano stare bene!
Non e` una pianta amatissima, lo devo ammettere anche se secondo me, molto e` dovuto al periodo della fioritura e all`associazione con i cimiteri; e` un vero peccato dato che esistono invece delle varieta` dai fiori eccezionali! Inoltre e` facile da coltivare, costa poco all`origine e si moltiplica facilmente per talea.
Bene, quindi ai prossimi post con i nuovi Crisantemi!
Gerda Arn.Ff

domenica 25 ottobre 2009

Villa D`Este a Tivoli/Roma




Inizio questa nuova rubrica con una Villa vicino Roma, notissima per i suoi giochi d`acqua: Villa d`Este. Questa villa che e` attualmente Patrimonio dell`Unesco costituisce un modello architettonico e paesaggistico per le sue fontane con giochi di acqua, grotte e ninfei ed il parco. La villa fu voluta dal cardinale Ippolito II d'Este, figlio di Alfonso I e di Lucrezia Borgia, che affidarono i lavori per la villa ed il parco a Pirro Logorio. Lo splendido giardino, si estende a partire dalla facciata posteriore della villa, rispetto all'ingresso attuale del palazzo, ed è articolato fra terrazze e pendii, con un asse longitudinale centrale e cinque assi trasversali principali, collegando e raccordando con maestria le diverse pendenze del giardino, utilizzando uno schema architettonico tipico delle città romane. I punti salienti della villa sono veramente tanti anche se su tutti emerge la Fontana dalle Cento Cannelle.
Tivoli, graziosa cittadina al nord di Roma merita anch`essa una visita, soprattutto il suo centro storico ricco di monumenti e poi le altre due ville della citta`: Villa Gregoriana e Villa Adriana.
Per ulteriori informazioni: tel.199-766166 http://www.villadestetivoli.info/

martedì 20 ottobre 2009

Le salvie: cenni di Coltivazione

Le salvie vivono bene soprattutto al caldo anche se alcune specie sono in grado di resistere a temperature che arrivano fino a -10`C; eventualmente secca la parte superficiale ma poi riescono la primavera successiva. Sinteticamente le specie con foglie piccole e grigie/pelose stanno bene in pieno sole, quelle con foglie grandi e verdi, preferiscono la mezz`ombra.
Il terreno deve essere calcareo e ben drenato; si puo` aggiungere ogni primavera e autunno, un cucchiaio di cornunghia per pianta. Le annaffiature e` meglio se abbondanti ma distanziate tra loro. Le concimazioni invece prevedono stallatico verso ottobre ed una zappettata superficiale.
Le potature si effettuano in primavera e all`inizio dell`autunno, cioe` quando le piante iniziano a gettare; in effetti basta guardare la pianta e togliere i vechi rami spogli, sia dal letargo invernale che secchi dal caldo estivo. Non esitiamo a tagliare: almeno 15 cm vanno tolti; solo in questo modo la pianta "ricaccera`" getti piu` rigogliosi e forti!
Per concludere: mia nonna, soprattutto nel periodo autunnale era solita circondare le piante, di cenere tolta dal camino; questa infatti se mantenuta in superficie mantiene la pianta "al caldo" durante i mesi invernali; se mischiata con il terreno e` ingrado di fornire nutrimenti eccezzionali.
A presto!
Gerda Arn.Ff

domenica 18 ottobre 2009

L`allegria delle Salvie

Quando, generalmente pensiamo alle Salvie, ci torna alla mente quella pianta dai fiori rossi che abbiamo in giardino e che magari utilizziamo in cucina con le carni; punto!
E invece proprio no! In realta`, dietro il termine Salvia, che deriva dal latino "salvere"/salvare/guarire, si nascondono almeno 900 varieta` di piante diverse!
Le salvie possono essere annuali o perenni e il loro aspetto varia in merito alla densita` e forma delle foglie e di fiori, oltre alle altezze che, dai pochi centrimentri possono anche raggiungere i tre metri. Nei nostri giardini, alle nostre latitudini, solitamente troviamo la Salvia officinalis e spesso anche posizionata in luoghi poco consoni; all`estero invece, soprattutto in Inghilterra, e` sovente usata per le bordure basse delle siepi, mixata con altre piante della stessa altezza; i migliori giadini in Italia per poterla ammirare sono: I Giardini Hambury di Ventimiglia e l`Orto Botanico di Trieste.
Senza scendere adesso, molto nei particolari (ci saranno altri post), la maggior parte delle salvie ha una fioritura che va da marzo fino a inizio inverno, anche se alcune specie possono fiorire tutto l`anno; i fiori, solitamente riuniti in spighe, hanno dei colori intensi e profumi decisi. Un `altra carrateristica di queste specie, e` che possono essere trattate come piante rustiche, cioe` come piante "quasi spontanee" che danno sempre quel tocco di "naturale" in qualsiasi luogo vengano impiantate. Si consiglia comunque di sistemarle sempre vicine e con esemplari isolati; in questo modo si rinforza la macchia/colore che creano.
Note:
Civico Orto Botanico di Trieste, via Carlo de Marchesetti 2, 34142 Trieste tel.040/360068
Giardini Botanici Hanbury, Capo Mortola, loc. Mortola, Ventimiglia/Imperia tel.0184/229507
http://www.parks.it/
Il vivaio, Le Essenze di Lea, loc. Martinoni 6, 55011 Spianate, Lucca tel.0583/20646
http://www.leessenzedilea.it/
Il vivaio di Anna Peyron, via Po 66, 10090 Castagneto Po/Torino tel.011/912982
http://www.vivaioannapeyron.com/
Gerda Arn.Ff



venerdì 16 ottobre 2009

Annaffiatoio e Secchio con stampa Edera


La Serie Country Garden annovera molti articoli per la cura e la manutenzione dei giardini; tra questi l`annaffiatoio realizzato interamente in lamiera zincata; e` decorato sulla superficie esterna con motivo “Foglie di Edera” applicata mediante stampa diretta su lamiera in modo da garantire la massima resistenza alla corrosione dell`acqua e degli agenti inquinanti. La bocchetta a pioggia e` asportabile e avvitata su boccola di ottone. Il manico superiore si puo` ruotare permettendo cosi` di riporlo in spazi piu` ristretti.
L`annaffiatoio ha le seguenti dimensioni:
diametro corpo cilindrico: 18 cm lunghezza complessiva: 48 cm
altezza corpo cilindrico: 21 cm larghezza complessiva: 21 cm
diametro boccola: 10 cm

Anche il secchio da giardino e` realizzato interamente in lamiera zincata; e` decorato sulla superficie esterna con motivo “Foglie di Edera” applicata mediante stampa diretta su lamiera in modo da garantire la massima resistenza alla corrosione dell`acqua e degli agenti inquinanti. Il manico superiore e` agganciato al secchio tramite placchette forate e avvitate in corrispondenza delle giunzioni centrali.
Il secchio ha le seguenti dimensioni:
diametro superiore: 26 cm diametro inferiore: 20 cm
altezza corpo centrale: 27 cm altezza complessiva: 41 cm
peso: 850 gr
Entrambi questi articoli, dalle forme e funzioni tradizionali ma dal design innovativo, sono perfettamente coordinabili con altri accessori della stessa serie.
Lo staff di Fastifloreali

giovedì 15 ottobre 2009

Introduzione ai Peperoncini

L`argomento Peperoncini e` "terribilmente vasto": si puo` partire dalle origini di questa pianta e dalla sua storia o dai tipi e varianti oppure dagli utilizzi in cucina e non...e ci sarebbero sempre altre cose da raccontare. E allora iniziamo con una piccola panoramica:
* il peperoncino puo` essere delle Specie: Capsicuum annuum, C. baccatum, C. chinense, C. frutescens, C. pubescens.
* la Famiglia e` delle Solanacee, ossia la stessa delle melanzane ad esempio.
* pianta Originaria dell`America Centrale Tropicale
* Caratteristiche generali: piante erbacee o sufruticose, da annuali a perenni, alte in genere fino a 150 cm. Le foglie sono ovate, oblunghe o lanceolate, alterne oppure opposte, persistenti ma solo nei climi caldi. I fiori sono solitari o riuniti in gruppi di due/tre, hanno una corolla stellata a cinque lobi, bianca o sfumata di viola. I frutti sono bacche rotonde o allungate o coniche di diverso colore.
E questa e` solo una piccola introduzione.
La maggior parte dei peperoncini che conosciamo e utilizziamo deriva dal Capsicum annuum e si possono gia` suddividere in ornamentali veri e propri e da cucina; i primi sono molto compatti con frutti decisamente decorativi ma dal sapore insignificante, i secondi invece hanno i frutti molto saporiti e piccanti e sono alti anche piu` di un metro.Le varieta` sono alte dai 20/30 cm fino al metro e mezzo; una breve panoramica tra le specie secondo l`altezza e` la seguente:
* 20/30 cm: qualita` "Medusa" dai frutti bianco/avorio e poi rossi
* 40/60 cm: qualita` "Jack Pot" per la bellezza e l`abbondanza delle bacche di colore variabile, il tipo "Big Wonder" che puo` vivere anche 4 anni e presenta i frutti prima viola, poi gialli e rossi, il "Diavolicchio", classica varieta` italiana con con frutti eretti rosso fuoco oppure "Black Prince" con bache prima nere e poi rosse.
* 80/90 cm: emerge lo "Squash Yellow" vecchia cultivar con frutti a forma di turbante, gialli, "Black Cluster" dalle bacche numerose nere e rosse
* 100/12o cm: qualita` C. baccatum "Aji Cristal" con bacche di colore arancio, C. baccatum "Rocotillo" che ha bacche a forma di lanterna rosso vivo, C. pubescens "Rocoto" con frutti simili a piccole mele gialle o rosse.
Continua........
Gerda Arnoldsen Ff

martedì 13 ottobre 2009

Seminiamo i ravanelli

E` ormai tempo di seminare i ravanelli in piena terra. Procuriamoci dei semi di ravanelli, ne esistono veramente di tanti tipi, e prepariamo il terreno; questo deve essere di medio impasto e soffice. Dato che il ravanello si sviluppa nello strato superficiale del terreno non c`e` bisogno di vangature profonde. Seminiamo a spaglio oppure, se preferite in righe distanziate di 15/20 cm; ricopriamo con un leggero strato e umidifichiamo. Le nuove piantine dovrebbero germinare in 3/5 giorni. Una volta cresciute le piantine, possiamo anche diradarle per permettere una crescita migliore. Tutto qui!
I ravanelli sono degli ortaggi molto versatili e facili: ne esistono veramente di tutti i tipi, anzi alcuni sono conosciuti con il nome di "tutti i mesi"; preferiscono delle posizioni semiombreggiate e la loro temperatura ottimale si aggira sui 15 gradi; questo pero`non condiziona le coltivazioni autunnali e/o invernali, in quanto, un telo in tessuto o la piantumazione vicino ad un muretto ad esempio, li proteggera` dai rigori invernali.
Altre piccole informazioni: anche le foglie dei ravanelli sono commestibili; non ritardare la raccolta in quanto possono diventare spugnosi ed acri; possiamo trovarli in vendita nei vvai tradizionali o su web; due inidirizzi:
http://www.ingegnoli.com/
http://www.fastifloreali.com/
Gerda Arn Ff

sabato 10 ottobre 2009

Grembiule da lavoro



Un accessorio di punta veramente utile, potrebbe essere questo articolo: una cintura o grembiule multitasche da agganciare in vita e riempire di attrezzi per il lavoro; e` realizzato in forte tessuto sintetico bicolore e impunturato sia nelle parti esterne che nelle applicazioni in superficie. E` formato da una base di circa 35x35 cm su cui sono applicate tesche di diverse dimensioni per poter contenere attrezzi di forme diverse. E` completato da una cinta a scorrimento con incastro posteriore. Questo articolo fa parte della serie Country Garden ed e` solo uno degli articoli piu` venduti della serie completa.
Lo staff di Fastifloreali

Stivali in gomma


Tra gli accessori da giardino rivestono un ruolo importante gli stivali in gomma; essi permettono di fare i lavori nell`orto con la massima tranquillita` in quanto il piede e` ben protetto e ben saldo al suolo. Ma negli ultimi tempi questo tipo di articolo si sta diffondendo anche tra i giovani, in quanto stanno spopolando le stampe sulla parte esterna di questi, che ben si presta ad essere vestita; ecco comparire quindi i disegni piu` belli e anche cuoriosi. La linea Country Garden a tal proposito propone alcuni modelli dai disegni originali ma anche dalla ricosciuta qualita`; quindi stampe accattivanti come "Edera, Margherite e Foglie" ma anche un ottimo rivestimento nella parte interna ed una soletta complementare. Ogni coppia di stivali inoltre ha la sua sacca di rivestimento in tessuto tarpaulin in cui conservare e trasportare gli stivali. Ovviamente le stampa e` la stessa. Una nota: per una perfetta "calzata" del piede, considerato anche che il prodotto e` invernale, si consiglia di acquistare un numero maggiore rispetto il numero effettivo del piede. A completamento di questo articolo, proprio per le sua versatilita`, ci sono gli ombrelli e le borse.
Tutti gli stivali e gli accessori sono di Esschert Design.
Lo staff di Fasti

Semi da orto

I semi o sementi da orto sono veramente molteplici, senza considerare quelli delle Aromatiche, quelli da Fiore e le Collezioni Speciali. Sovente inoltre tutte le aziende del settore individuano, all`interno delle loro selezioni, piu` targhet di qualita`, passando da una fascia bassa ad una di qualita` alta, fino al biologico.
I semi sono generalmente disponibili lungo tutto l`arco dell`anno anche se le vendite risentono del "calendario delle semine", cioe` delle indicazioni a piantare un ortaggio piuttosto che un altro secondo le stagioni naturali di impianto e di crescita.
A parte queste brevi nozioni base, ecco di seguito un piccolo elenco del nostro assortimento:
cicoria a grumolo verde, cicoria a grumolo rosso, melone giallo, cavolfiore palla di neve, cavolo broccolo ramoso calabrese, ravanello mezzo lungo, valeriana d`olanda a seme grosso, cicoria pan di zucchero, lattuga ricciolina da taglio, etc....
geranio rosa, coleos, calendula doppia, margherita gigante, gypsophila rosa, papavero orientale gigante rosso, alchechengi, etc....
I nostri marchi: Vilmorin, Gran cesto, Bavicchi
Lo staff di Fasti

Forca, Forbice e Trapiantatore

Gli accessori che abbiamo scelto fanno parte della linea "Country Garden" e sono di ESSCHERT DESIGN; l`assortimento e` decisamente ampio, ma noi per iniziare abbiamo preso quelli che pensiamo siano gli "attrezzi fondamentali", quindi una piccola forca, un trapiantatore stretto graduato, un trapiantatore largo, ed una forbice con il suo fodero. Tutti gli articoli sono in acciaio di qualita` con le parti terminali in legno; proprio su questa parte e` inciso il simbolo Country Garden con una piccola serra come logo. Chiaramente prevediamo di incentivare i pezzi in un prossimo futuro.
Lo Staff di FastiFloreali

giovedì 8 ottobre 2009

Aggiornamento Appuntamenti di Ottobre

Aggiungiamo alcuni appuntamenti di Ottobre:
1) "Colori d`Autunno" Mostra ortovivaistica presso il vivaio Strano ma Verde, nei giorni 10 e 11 ottobre, San Martino dei Lupari/Padova. Per info: tel. 348-0414836
2) "Les Journee de Plantes" importante manifestazione florovivaistica che si terra` dal 16 al 18 Ottobre a Courson/Francia. Per Info: http://www.domaine-de-courson.fd/
3) "Colori e lavori dell`Autunno" mostra mercato presso Vivaio Feletig di Arignano/Torino nei giorni di 24 e 25 Ottobre. Per info: tel. 347-5766672
4) " Le Orchidee Profumate" mostra dedicata ai migliori esemplari di orchidee presso l`Orchideria di Morosolo a Casciano/Varese, dal 30 Ottobre all`1 Novembre.
Per info: tel. 334-5990801
5) "Porte Aperte" mostra dedicate alle piante perenni e non solo presso il Vivaio Priola, dal 9 all`11 Ottobre; in quest`occasione, il giorno 10 Ottobre, sara` presentato il libro "La pazienza del Giardiniere" con presenza dell`autore Paolo Peyrone. Per info: tel. 0422-304096 e http://www.priola.it/

lunedì 5 ottobre 2009

Gran Burrone Vivaio

Il secondo vivaio proposto si chiama "Gran Burrone": inizio subito dal nome perche` le prime foto propste dal web nella ricerca, non erano del vivaio bensi` di un luogo scelto da Tolkien con lo stesso nome; un curioso e felice caso di omonimia. Noi invece vogliamo parlare di un vivaio, gestito da Flavia Vicenzetto e Aldo Angotti, in cui l`elemento fondamentale diventano "le tecniche di coltivazione assolutamente biologiche".
Preferisco riportare integralmente la descrizione proposta da V.I.S.P.I., associazione cui il vivaio aderisce:
PROFILO
:Vivaio inserito in una azienda agricola totalmente biologica,situata fra meravigliose, incontaminate colline umbre.Coltiviamo le nostre piante senza forzature, curandole con propoli e macerati di erbe spontanee, con concimi a base di alghe marine.Sperimentiamo l’uso di Rimedi Floreali da noi prodotti, per rendere le piante meno sensibili ad agenti patogeni.Produciamo erbe aromatiche con ampie collezioni diLavanda, Menta, Salvia, Origano ,Timo, piante officinali particolari,come la Mandragora e la Stevia, erbacee perenni con predilezioni per le fioriture blu, piccoli frutti, arbusti e rampicanti insoliti o semplicemente dimenticati. Il vivaio apre solo su appuntamento,pensando a chi viene da noi non come ad un “compratore di piante”,ma un appassionato,anche se non necessariamente esperto,al quale dedicarci, senza fretta, passeggiando tra colori, forme e profumi.
Visita il nostro sito: http://www.biovivaiogranburrone.com/
CONTATTI:BIOVIVAIO GRAN BURRONELoc. Largnano, 2106025 Nocera Umbra (PG)tel.0742262088 - tel/fax 074281740Cell. 339 6800311E-mail : granburronevivaio@tin.it
La foto pubblicata e` tratta da V.I.S.P.I. www.vispi.info

giovedì 1 ottobre 2009

Appuntamenti d`Autunno

Ecco un elenco aggiornato dei migliori appuntamenti di Ottobre, in merito a Fiere, Mostre e Manifestazioni di Vario genere nel Settore del Verde.
1) "Frutti antichi " mostra dedicata al florovivaismo e ai frutti e fiori dimenticati; altre sezioni saranno dedicate alla degustazione e allo scambio. Sabato 3 e Domenica 4 ottobre presso il Castello di Paderna/PC. Per info tel. 0523/511645, http://www.castellidelducato.it/
2) "Due giorni per l`Autunno", mostra dedicata soprattutto a piante isolite e rare, bulbi, libri verdi, arredamenti e frutti antichi; due sezioni importanti saranno dedicate a "SlowFood" e "FAI/Fondo ambiente Italia", anche come organizzatori della manifestazione. Il 17 e il 18 ottobre presso il Castello di Masimo a Caravino/Torino. Orari: dalle 9,30 alle 18,00/ ingresso 7,00 euro, iscritti FAI e Residenti 3,00 euro. Info tel. 0125/778100; http://www.fondoambiente.it/
3) “In Autunno: Frutti, Acque e Castelli”. Mostra-mercato dedicata al florovivaismo; Sabato 17 e domenica 18 ottobre, dalle 9 alle 19 ai Castelli di Strassoldo di Sopra e di Sotto (Cervignano del Friuli /Udine). Info: http://www.castellodistrassoldo.it/
4) "Piantiamola!" mostra mercato di camelie sasanqua e piante insolite ,il 24 e 25 ottobre a Velletri (Roma), presso Le Camelie del Generale. Info tel. 06/9629069
5) "Potager Royal" esposizione di piante, fiori, erbe aromatiche, attrezzature ed accessori per il giardino; 3 e 4 ottobre presso la Margaria, Castello di Racconigi/CN. Info http://www.ilcastellodiracconigi.it/
6) "Autunno alla Landriana", mostra di florovivaismo incentrata sui frutti tipici dell`inverno e molto altro; nella stessa occasione si potranno visitare i giardini progettati dall`architetto Russel Page. Dal 9 all`11 ottobre. Ingresso fiera, 6,00 euro, ingresso giardini 10,00 euro. Presso i Giardini della Landriana, Localita` Campo di Carne, arde/Roma. Info tel. 06/91014140 http://www.landriana.com/
7) "AgriExpo", fiera dedicata alla filiera agricola del Centro e Sud Italia; e` suddivisa in 6 saloni tematici tra cui, contivazione del campo, raccolta e lavorazione dei prodotti, distribuzione. Orari dalle 9,30 fino alle 18,00. Dal 22 al 25 ottobre. Presso la Fiera di Roma. Info tel. 02/3320391 www.sanaf.it/agriexpo
Questa lista potra` essere aggiornata in merito al pervenire di nuovi appuntamenti!
Gerda Arn. Ff

martedì 29 settembre 2009

Giardini e Farfalle/Parte Terza

Le Piante Nutrici sono quelle piante che, per l`alta produzione di nettare, riescono ad essere le preferite tra le farfalle; dovrebbero comunque affiancarsi sempre a quelle naturali. Queste piante hanno il vantaggio di poter essere accostate in poco spazio e di fornire quindi, un presidio alimentare ma anche cromatico, molto importante. le farfalle infatti sono sensibili ad ulcune fasce cromatiche composte da giallo, arancione, rosso e viola; inoltre lo stesso fiore dovrebbe avere un capolino distinto ed il profumo intenso.
La pianta nutrice per eccellenza e` la Buddleia/Buddleia davidii, un arbusto vigoroso a portamento globoso e con molti rami, capace di raggiungere un` altezza ed un diametro di 3/4 metri. La sua caratteristica principale e` quella di avere piccoli fiori riuniti in pannocchie; le varieta` sono a fiori lilla/porpora e rosa/rosso.
Nel prossimo e ultimo post un nutrito elenco di altr piante nutrici ed erbacee necessarie.
Gerda

giovedì 24 settembre 2009

Giardini e Farfalle/Parte Seconda

La parte dedicata ad "habitat naturale" deve comprendere innanzitutto le graminacee, ricche di fioriture; inoltre occorrono elementi biodiversi, cioe` un angolo umido, un muretto, delle siepi miste, prati e alberi da frutta. Il vecchio muro, ad esempio, magari con delle parti ad "ortica" sara` molto gradito ai bruchi, che se ne nutriranno e vi depositeranno le uova; i sassi dello stesso muro, invece offrono dei ripari alle specie svernanti; in primavera ed in autunno le pietre, scaldandosi saranno piu` ospitali. Un`altra parte dello stesso muro dovra` essere ricoperta di hedera helix; questo tipo di pianta, proprio nella stagione piu` critica, offre nutrimento tramite le infiorescenze che richiamano molti insetti.
Infine l`acqua serve alle farfalle per abbeverarsi.

I Bulbi in Vaso

Iniziamo col dire cosa fare per piantare i bulbi in vaso; innanzitutto sono da preferire le ciotole basse e larghe o dei vasi conici. Sistemiamo sul fondo del vaso dell`argilla e dei cocci per permettere un buon drenaggio; prendiamo i bulbi e tagliamo, se presenti, le radici piu` vecchie; sistemiamoli appena sotto la superficie ad una distanza di 3/4 cm. Per essere ancora piu` esatti i bulbi vanno interrati ad una distanza corrisponedente a circa 2/3 volte la loro altezza, ma qui le voci ed i pareri sono discordanti. Una buona profondita` media di 7/8 cm sembra, empiricamente giusta. I vasi poi, vanno posti in una cassetta, all`esterno ma ricoperti con della paglia; in questo modo riescono a godere del freddo invernale, ma vengono contemporaneamente protetti in superficie dalla paglia che agisce anche da termoregolatore oltre che a proteggere i primi germogli. Si annaffiera` di tanto in tanto. Quando poi, in primavera iniziano a sbucare i primi germogli, si sposta leggermente la paglia e si portano i vasi in un posto piu` illuminato. Aumenteranno anche le annaffiature.


Il coltellino illustrato nella foto e` di Esschert Design e si puo` trovare in vendita al seguente indirizzo:
http://www.esschertdesign.nl/
http://www.fastifloreali.com/

mercoledì 23 settembre 2009

Bulbi, Rizomi, Tuberi o cosa?

Prima di iniziare a parlare di questi fiori meravigliosi e` meglio chiedersi di cosa stiamo parlando; conosciamo bene le immagini di crochi viola, o tulipani e gladioli, oppure dalie o lilium. Saremmo portati a pensare che siano tutti bulbi, in realta` non e` cosi`. Sinteticamente le categorie principali sono costituite da bulbi, tuberi, cormi e rizomi.Il Bulbo e` un organo a se stante, completo, resistente, che deve essere capace di far sviluppare e nutrire una gemma; il bulbo infatti, con le sue piccole radici e` assimilabile ad una pianta vera, che sara` poi in grado di sviluppare, dopo un fusto brevissimo, una gemma circondata da foglie. A seconda dell`aspetto e struttura i bulbi si suddividono in diverse categorie. alcuni esempi di bulbi sono i gladioli, giacinti, lilium ma anche zafferano, allium e cosi` via.
Il Tubero e` invece una porzione di fusto modificata, che ha un aspetto globoso e che assume sostanze di riserva per la pianta. Si trova allo stesso livello delle radici. La patata ed il Topinambur sono tuberose. Assimilabili sono anche le dalie, che per l`esattezza sono "radici tuberose".
Il Rizoma è una modificazione del fusto con principale funzione di riserva. È ingrossato, sotterraneo con decorso generalmente orizzontale. Alcuni esempi di piante rizomatose sono l`iris, l`asparago ed il mughetto.Le piante accomunate da questi organi sotterranei, vengono incluse assieme nella categoria biologica delle geofite.


martedì 22 settembre 2009

Le Salvie di Lea


In una visita di qualche anno fa alla Fiera della Landriana di Ardea scorgo delle piante molto belle, alcune sembrano addirittura delle orchidee selvatiche; mi avvicino e ne vedo altre altrettanto belle e colorate ma dal profumo abbastanza noto; erano delle salvie ed io avevo appena scoperto il Vivaio della Signora Elisa Benvenuti ossia "Le essenze di Lea". In quell`occasione cercavo piante da rivenditore e la titolare si dimostro` gentile e molto disponibile. A tutt`oggi, il noto vivaio possiede all`incirca 350 specie di salvie e altre varieta` di aromatiche, quali timo rosmarino etc....oltre alle lavande. L`obiettivo resta comunque sempre quello di una maggiore specializzazione nel campo delle Lamiacee, frutto di scambi e collaborazioni con vivai e centri stranieri. Vale la pena...almeno solo per ammirare questa categoria di piante cosi`nota ma poco conosciuta in tutte le sue varianti; per maggiori informazioni: LE ESSENZE DI LEA Località Martinoni, 6 - 55010 Spianate, Altopascio (Lucca)Telefono e Fax: 058320646 - Cellulare: 329 0850986

venerdì 11 settembre 2009

Fiere, Mostre ed Eventi di Settembre/Parte seconda

Ecco un secondo elenco di Fiere, Mostre ed Eventi nel mese di Settembre:
1) "Tra pomi e Fiori", mostra mercato di piante e fiori da selezionati vivaisti che terrano conferenze aperte di informazione, presso Calvi dell`Umbria; 12 e 13 settembre.
Per info: tel.0774/710119
2) "Invito al castello", l`inizio dell`autunno e` il momento ideale per visitare i Giardini di Castel Trauttmandorff a Merano/Bz; si possono osservare molte specie di piante e fiori trasformarsi nella stagione e partecipare alle numerose attivita` proposte; settembre e ottobre.
Per info: http://www.trauttmansdorff.it/
3) "Giardini e vino", intere giornate dedicate al verde e al vino compese delle passeggiate al Versoaln, una delle piu` antiche viti del mondo; tutti i giovedi di settembre e ottobre. Nel pacchetto anche una visita agli stessi Giardini Trauttmansdorff; presso Castel Katzenzungen a Prissiano. Per info: tel. 0473/235730 e http://www.trauttmansdorff.it/
4) "Terre Alte Alto Mare", e` prevista una giornata di turismo nautico/naturalistico presso la spiaggia di Cervia, da li` ci si dirige verso la foce del fiume a bordo di piccole imbarcazioni per ammirare la riserva naturalistica.martedi 15 settembre; presso la foce del fiume Bevano aCervia/Ra. Per info: http://www.terrealtealtomare.net/
5) "Le Jardins Feeriques", manifestazione botanica con diversi eventi dedicati al mondo vegetale e esposizioni di piante rare, visite a giardini, seminari e conferenze; presso Salo`, Gardone Riviera, Toscolano Maderno e San felice del Benaco; dal 18 al 20 settembre.
6) "Le buone Erbe", alla scoperta di erbari e stampe preziose promossa dal Museo Tridentino di Scienze naturali di Trento e dalla fondazione Museo Storico del Trentino; presso il Castello del Buonconsiglio di Trento; mese di settembre.
7) "Abitare il tempo", importante vetrina di arredo, design, architettura e artigianato nelle loro ultime tendenze; dal 17 al 21 settembre; presso il Quartiere Fieristico di Verona.
Buone Visite!!

La nuova serra del Giardino Botanico di Berlino

Il 21 Settembre finalmente, la nuova serra, meglio nota come Grand Pavillon, del Giardino Botanico di Berlino sara` di nuovo aperta agli ospiti. Costruita nel 1906, senza pilastri interni, ma autoportante, era diventata nel corso del tempo obsoleta e piena di fessure ed infiltrazioni. Da qui, l`iniziativa di affidare la sua ristrutturazione ad uno studio di architettura di Berlino, con l`intento soprattutto, di rendere i nuovi vetri trasparenti alle radizioni UVA e UVB, molto utili per la crescita delle piante. La serra misura 60 mt di lunghezza, 29 di larghezza e 26,5 di altezza; la superficie complessiva e` di 4.500 mt quadri. Il Giardino, e` visitabile tutti i giorni e, tra le numerose strutture possiede anche altre 15 serre a tema. Per maggiori informazioni: http://www.bgbm.org/

mercoledì 9 settembre 2009

Giardini e Farfalle/Parte Prima

E`oramai assodato purtroppo, che si trovano sempre meno farfalle nei nostri giardini; questi insetti infatti risentono molto dei cambiamenti ambientali e quindi degli squilibri che ne derivano. Nel nostro piccolo pero`, si puo` iniziare a fare qualcosa per farle tornare; innanzitutto converrebbe lasciare una porzione di spazio ad "habitat naturale" e creare invece un`altra zona ad "habitat con piante nutrici". Le piante chiamate nutrici, infatti, sono quelle piu` ricche di nettare, tali da garantire il nutrimento delle larve e riescono, piu` delle altre a dare risorse alimentari per ul lungo periodo di tempo.
Da aggiungere, sicuramente il fatto che un giardino per le farfalle non puo` essere nei pressi di un centro urbano e non puo` sostenere l`uso di agenti chimici; i bruchi soprattutto sono molto sensibili a questi agenti e concimi, anche in dosaggi ridotti, quindi si sconglia vivamente il loro uso. Cosi` da evitare anche i prodotti sistemici.

Fiere, Mostre ed Eventi di Settembre/Parte prima


Iniziamo con un piccolo elenco di Fiere, Mostre ed Eventi in ambito Verde per il mese di Settembre:
1) "Biella Bike Festival" e "Festival della tosatura" presso l`Oasi di Zegna/Alpi Biellesi; 19 e 20 Settembre. Per info: http://www.oasizegna.com/
2) "Giardini d`Autore: mostra mercato di piante insolite, frutti antichi e rarita` botaniche" presso Villa Lodi Fe` a Riccione/Rn; 19 e 20 Settembre. Per info: http://www.giardinidautore.net/
3) "Fiori e Frutti di Qualita`", mostra mercato nata per promuovere la cultura botanica che utilizza le nuove tecnologie, le fonti energetiche rinnovabili e tanto altro; presso il centro storico di Celle Ligure/Sv; 26 e 27 Settembre. Per info: http://www.fiorifruttaqualita.it/
4) "FlorMart/Miflor", Salone Internazionale di Florovivaismo e Giardinaggio: l`evento piu` importante del settore in cui trovare soluzioni, nuove tendenze e tecnologie per il verde. Riservata agli addetti del settore; presso Padova; dal 10 al 12 Settembre. Per info: http://www.flormart.it/

Google+ Badge