martedì 9 ottobre 2012

In Vaso o in Giardino le Campanelle del Solanum


Girovagando tra i banchi del Mercato Vecchio, non faccio caso ad una pianta molto bella e vigorosa, forse un pochino trascurata per cercare altro, nella mia infinita ricerca. Chiaramente una volta giunta a  casa, me ne pento terribilmente, sperando di trovarne altre la prossima volta; di chi stò parlando? del Solanum rampicante o meglio del Solanum Iaxum Album. La pianta è diffusa e facilissima da riconoscere dato che ha, non solo delle foglioline piccolissime e regolari ma dei fiorellini bianchi a ciuffetti.

Diciamo solo che...si tratta di "........una pianta rampicante vigorosa che fiorisce dalla tarda primavera fino all'autunno con mazzetti di fiori bianchi simili a quelli delle patate. Si adatta bene alla coltivazione in vaso e con esposizione soleggiata e una buona irrigazione/concimazione la fioritura è particolarmente abbondante..."

 

In realtà in giardino ne ho già alcuni esemplari ma quest'anno vorrei provare a moltiplicarla; ho già tagliato alcuni rametti semilegnosi, ho tolto le foglie e gli apici, ho fatto un taglio verticale alla base del rametto e le ho posizionate in un vaso che resterà all'aperto, date le buone condizioni metereologiche.

Quindi, dopo aver posizionato delle Bergenie che mi faranno da base per delle aiuole, dopo aver piantato di nuovo x tulipani e fatto talee di Salvia Coccinea, questa pianta è un fenomeno!, mi voglio cimentare con il Solanum, e speriamo bene!
Per iniziare? si trovano facilmente in tutti mercati rionali; un vaso da 12 cm anche 5,00 euro.


Di seguito alcune informazioni che ho trovato sul web e che mi sembrano interessanti;
 
Potatura e moltiplicazione:
"..........al termine della stagione vegetativa, in autunno, è consigliata una vigorosa potatura di tutti i rami di almeno un terzo. Questo consente alla pianta di superare più facilmente il periodo invernale e soprattutto di produrre, dalla primavera successiva, nuovi getti dalla base. Prima della ripresa vegetativa conviene spuntare ulteriormente tutti i rami (in particolare quelli che più hanno patito l'inverno): questa operazione consente di rendere la vegetazione più fitta e la fioritura abbondante anche nella parte bassa del rampicante. 
La moltiplicazione può avvenire per talea: nel periodo estivo si possono realizzare talee apicali dai nuovi getti, in tempi relativamente rapidi la talea emette radici e cresce velocemente.
 
è utile un'ulteriore potatura a maggio lasciando metà del nuovo getto prodotto. Questo ritarderà la fioritura ma consentirà di averla abbondante e ..."copiosa" se non avete una parete o una griglia per rampicanti il solanum cresce molto bene anche come ricadente e in genere la fioritura è sin più abbondante...."


1 commento:

  1. Assolutamente interessanti, grazie Francesca. Ho dei bellissimi boschetti di Solanum e farò tesoro di questi consigli colturali
    a presto, Loretta

    RispondiElimina

Google+ Badge