mercoledì 16 maggio 2012

La Senecio Cineraria Dusty Miller, dalle foglie argentate


 
 

Ho trovato questa pianta l'autunno scorso, quasi nascosta nel negozio di un fioraio in centro;
"......che bella questa pianta, come si chiama? Sinceramente non ricordo.....evviva l'onestà, ma è molto resistente.
Sicuro? la posso piantare in giardino? Resiste al gelo invernale.....?"
Nel frattempo entra in negozio una signora molto efferrvescente che si inserisce simpaticamente nel discorso: ".......si, si, vada tranquilla; io ne ho piantata una in giardino ed è diventata una siepe e poi, se ha voglia, spezza un rametto, lo mette in terra e nasce una nuova pianta........!"

Ecco, così ho fatto la conoscenza del Senecio, o meglio, dopo svariate ricerche internettiane del "Senecio Cinerario Marittimo Dusty Miller"

Riporto integralmente dal web:



Senecio maritimus o S. cineraria o Cineraria maritima: specie erbacea perenne originaria delle regioni mediterranee. Spesso coltivato come specie annuale come pianta da aiuole per le foglie bianco argento. L'infiorescenza è composta di fiori piccoli, gialli, a forma di margherita, raggruppati in corimbo: vanno rimossi perché questa pianta viene apprezzata per il fogliame. Le foglie sono lunghe fino a 15 cm, suddivise in 10-12 segmenti. Foglie e fusti sono completamente coperti da una lanugine bianco argento. Si riproduce mediante semina o per talea di porzioni di fusti maturi.
Temperatura: per geminare la pianta abbisogna di una temperatura di circa 20°C, ma sopporta male temperature troppo elevate. La temperatura ideale è intorno ai 16°C.
Luce: ha bisogno di una buona illuminazione ma non deve essere esposta ai raggi diretti del sole.
Annaffiature e umidità ambientale: annaffiare abbondantemente e lasciare asciugare la superficie del terriccio prima di annaffiare di nuovo. La pianta ha bisogno d'umidità, ma fare attenzione che il vaso non sia perennemente a contatto con l'acqua.
Substrato: terra fibrosa di giardino con l'aggiunta di terra di foglie ben decomposte, torba e sabbia.

Moltiplicazione per semina: 

Si moltiplicano per semina da effettuarsi fra maggio e luglio secondo il periodo in cui si desidera la fioritura (dicembre-gennaio o fine inverno-inizio primavera); l'intervallo normale fra semina e fioritura è di 7-8 mesi).

Moltiplicazione per talea:
avviene per talea; devono essere lunghe circa 10 cm, e prelevate nei primi mesi estivi. Consigliamo di rimuovere le foglie per circa 3 cm alla base della talea e di aspettare che si cicatrizzi il taglio prima di trapiantare. Per il trapianto conviene utilizzare un terriccio di 2/3 di composta e di 1/3 di sabbia grossolana. Proteggere le talee dal sole.

Esperienza diretta:
le mie piante le ho sistemate in pieno sole, ed ora sono alte all'incirca un metro e in ottima salute; le ho moltiplicate per tale dall'inizio dell'autunno e dall'inizio della primavera, sistemandole sia in terra che in vaso e inumidendo bene il terreno; la riuscita è circa del 75/80% .

Fontehttp://www.agraria.org/piantedavaso/senecio.htm
Fonte: http://www.giardinaggio.it/giardino/singolepiante/senecio/senecio.asp

6 commenti:

  1. E' stupenda,sarà ma io ho un debole per tutte le piante;D
    Buona giornata!!
    Baci
    Sabry!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Francesca,questa pianta ha dei colori invernali bellissimi,da noi la usano come bordure per aiuole pubbliche!
    ciao a presto lieta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lieta, mi piacerebbe che anche qui ci fosse un maggiore interesse per il verde pubblico; se ripenso agli spartitraffico viennesi mi viene da piangere.....

      Elimina
  3. Francesca, a me la cineraria non va tanto; ne ho avute per un po`, pero`, ti diro` la verita`: non fa per me. Per chi avesse un angolo un po` buio e magari un pochettino umido, puo` andar bene. Qui in UK ve ne sono tantwe, ma vengono per la maggior parte usate nei giardini pubblici, o al centro dei rondo`, in quanto sono molto resistenti. Si abbinano bene ai gerani e le begonie nane.

    CIAO!

    ANNA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna, è la prima pianta vedo, che non ti piace ma, dall'elenco che mi hai fatto le volte scorse delle tue piante, ci credo......
      Io, per adesso le sfrutto proprio nelle zone che voglio riempire, poi vedremo, nell'attesa che mi crescano le rose! ciao a presto!

      Elimina
  4. Ne ho viste nel giardino di una mia amica, ma non ha entusiasmata molto, forse perchè si trovava in una zona trascutata. Non saprei.....Claudia

    RispondiElimina

Google+ Badge