venerdì 17 febbraio 2012

Iris Reticulata e Unguicularis, Seconda Parte


Vecchie e Nuove Varietà:
la prima Iris Reticulata arrivata dalla Turchia in un giardino europeo nel 1914, fu la "Cantab", abbreviazione del nome dell'Università di Cambridge. Di un pallido blu, blu Cambridge appunto, si abbina bene alle corolle bianche di "Natasha". 
"Pixie" è invece una selezione recente, alta 12 cm e leggermente profumata, come "George", un ibrido vigoroso alto 30 cm che sa intensamente di mela verde. E ancora, degne di nota sono "Pauline", caratterizzata da un segno bianco centrale sui tepali, piuttosto che il solito giallo. "Clairette", con tepali sottilissimi dalla punta blu; "Harmony", una mignon alta solo 10 cm; "Gordon ed Edward", popolari perchè particolarmente a buon mercato.
"Iris Histrioides Angel's tear's", infine è una curiosa reticulata alta 9/10 cm color genziana, perfetta tra la ghiaia bianca o i lastricati poco calpestati.


Testo tratto da Gardenia, Lapislazzuli da Giardino

4 commenti:

  1. Ciao, questi iris sono magnifici! Qual è la profondità di semina per le varietà a bassa taglia? Riescono a fiorire in vaso? Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ipomea, all'incirca 8/10 cm per quanto riguarda la profondità. Per quanto riguarda la piantagione in vaso sono perfetti!

      Elimina
    2. E allora penso proprio che li acquisterò. Grazie. Ciao

      Elimina
    3. Sì, magnifici iris reticulata.

      Elimina

Google+ Badge