giovedì 1 dicembre 2011

Il Clorophytum o Falangio

Si deve rimettere negli interni o almeno al riparo il Clorophytum; è la classica pianta da portico, da cesto appeso da piedistallo. Tutti la conosciamo perchè l'abbiamo vista ma magari non ricordiamo il nome. Lasciando stare tutte le notizie scientifiche che possono o non possono interessare, io sono partita da una piantina e dopo due anni ne ho almeno una decina. Il Falangio è facile da trattare; intanto vuole una posizione a mezz'ombra e questo giustifica il portico e poi è facile da trattare e da riprodurre. Quando infatti si vengono a formare i getti o figli, si può scegliere di: fare delle talee in piena terra tagliandole dalla pianta madre; fare delle talee in piena terra ma lasciandole ancora collegate alla pianta madre; far spuntare le radici in acqua e poi trapiantarla. Ho provato tutti i modi e funzionano.
Importante: durante l'inverno devono essere protette perchè il gelo potrebbe bruciare tutte le foglie; nel caso si dovesse verificare, non gettate la pianta perchè l'anno successivo rispunterà forte come prima.

2 commenti:

  1. Io ho diverse piante che ho creato da una pianticella piccola piccola; d'inverno le metto sempre un pochino più riparate perchè il gelo le può rovinare, poi, quando le temperature lo permettono, le riporto fuori. Io le moltiplico prendendo i figlioli e mettendoli direttamente in terra. Funziona sempre! Ciao Luisa

    RispondiElimina
  2. Sarà che da me ci sta bene, ma sto pensando seriamente di eliminarlo dal mio giardino, si è talmente riprodotto che sta togliendo spazio a ciò che gli sta intorno, non parliamo poi dei figlioletti, discoli, che appena si poggiano per terra fanno subito radici.... comunque è una pianta che mi è sempre piaciuta, col suo aspetto a fontana, ed è una pianta della mia infanzia...a presto, ciao!

    RispondiElimina

Google+ Badge