martedì 21 settembre 2010

Il Catalogo di David Austen


Sabato mattina ho ricevuto per posta il Nuovo Catalogo di Rose di David Austen; non si tratta di un semplice catalogo ma di un libello pieno zeppo di informazioni. Ormai sono tre anni che arriva regolarmente e ogni volta lo studio con molta atttenzione....anche nel vano tentativo di imparare qualche nome di rosa, ma senza risultato.

Perchè richiederlo: perchè è bello! Prima di tutto, ma anche perchè fornisce in maniera molto semplice, quindi anche ai principianti, tutte quelle informazioni sui tipi e sulla coltivazione che possono servire; il Valore Aggiunto è ovviamente dato dalle foto.

Il catalogo si può richiedere attraverso i vari Coupon pubblicati sulle maggiori riviste o collegandosi direttamente al sito.

Commenti: chi ne ha ordinate e impiantate ne parla in maniera eccelsa!

PS: per questioni "morali" non parlo dei prezzi relativi!


Francesca

venerdì 10 settembre 2010

Isola di Mainau sul Lago di Costanza





Le immagini ed i commenti fanno parte di un viaggio effettuato due anni fa, ma vale la pena di parlarne: si tratta dell'Isola di Mainau sulla sponda del Lago di Costanza in Germania.

Si tratta di una splendida isola fiorita, ma descriverla così e davvero poco; la parte centrale ovviamente è presa da questo enorme e curatissimo giardino diviso in aree tematiche...le rose, i bulbi...etc...inoltre nel parco è presente un castello, testimonianza del barocco tedesco, una Casa delle farfalle, un Palmeto, Ristorante, Bookshop etc...

Come ogni parco che si rispetti è presente un'area destinata ai bambini con tanti giochi tenuti in ordine, un fiumicello in cui fare il bagno , una sabbiera, pulita etante panche su cui sedersi dopo girare. Detto così sembra poco, ma non è assolutamente vero, basta guardare le foto; il luogo è da visitare!
Si può raggiungere dalla città di Costanza, che merita altrettanto una visita/ci sono dei negozi veramente/veramente belli, parlo di negozi non di marca ma di prodotti locali e artigianali e di negozi di fiori e piante, molto diversi da quelli a cui siamo abituati.....dicevo, mi sono persa....
ah, si!....il lago si può raggiungere o tramite traghetto che parte proprio dalla città oppure in macchina, costeggiando per un tratto la riva; esiste quindi poi un comodo parcheggio, in cui lasciare l'autovettura; non ricordo il prezzo, ma per questo motivo non credo sia esagerato.
Per maggiori informazioni:

Google+ Badge