mercoledì 14 luglio 2010

Hedera Helix

SCHEDA TECNICA
Categoria: Hedera Elix è un rampicante sempreverde di origine europea che, aderendo ai supporti spontaneamente con le sue radici avventizie, può raggiungere i 10 metri di altezza.
Famiglia: Araliacee
Foglie: ovate o triangolari, alterne, verdi scure e lucide, sono divise in 3/5 lobi.
Frutti: sferici e neri, maturano nel taredo autunno.
L'edera, pianta rampicante conosciutissima, và piantata prevalentemente in primavera ed in autunno mantenendo una distanza tra le piantine di circa 30 cm; le irrigazioni devono essere abbondanti nei primi periodi per poi diminuire col tempo.
La potatura và effettuata tre volte l'anno, dopo l'inverno, a fine giugno ed in settembre.
La concimazione sarà effettuata tramite stallatico e solo in primavera.
"Le talee invece invece sono da effettuare nel mese di luglio, oppure per propaggine in autunno."
Qualche varietà:
Natasha, Golden Ingot, Duckfoot, Atropurpure, conglomerata, Green Ripple.

Note:
mi permetto di fare solo due considerazioni: mia nonna, faceva talee di edera in qualsiasi momento dell'anno, tranne in inverno ovviamente, con un'ottima riuscita, sia in acqua che in terra; nel momento del trapianto di altre specie, utilizzando del terreno prelevato dalla base di siepi di edera, aveva, in automatico delle nuove piantine nate da seme.

Idee: l'edera, o meglio, diversi tipi di edera, possono contribuire ad arricchire panieri e mazzi di fiori di campo.


Il sito: http://www.lemiepiante.it/

Google+ Badge